Si scierà regolarmente nella prossima stagione!

News dal mondo neve!

Si scierà regolarmente nella prossima stagione!

In un comunicato comparso su SciareMagazine si legge quanto espresso dal presidente della FISI Flavio Roda:” Facciamo Chiarezza, perché si scierà regolarmente”.

Ogni giorno ascoltando i TG si sentono sempre più notizie preoccupanti, come dice Roda:”…. si mette spesso in dubbio che lo sci turistico possa ripartire regolarmente. E questa è un’assurdità che va chiarita”.

Tutti gli sport invernali, in particolare lo sci e lo snowboard prevedono in automatico il distanziamento, non esiste nessun tipo di contatto.

Guanti, occhiali, abbigliamento pesante, casco, protezioni naso e bocca rendono impossibile il contatto garantendo un livello elevato di protezione per ogni sciatore.

Continua Roda:” Si tenga conto poi che si tratta di sport che si praticano all’aria aperta, in montagna, l’ambiente sicuramente più sano, come molti italiani hanno certificato anche durante le scorse vacanze estive”.

Bisognerà sicuramente fare attenzione al mantenimento delle distanze sugli impianti di risalita, nei rifugi, ma siamo bravi e abituati a rispettare le regole sociali che esistono ormai da mesi.

Conclude il presidente: “Come prosegue il jogging, come proseguono altri sport praticati in strutture chiuse, a maggior ragione non ci sarà e, non ci dovrà essere, alcun problema per la pratica dello sci e degli altri sport invernali.

Turisti, stazioni, comprensori, devono rimanere tranquilli e prepararsi a una stagione di sport. Questo messaggio deve essere molto chiaro per tutti. Non è possibile dare interpretazioni diverse per uno sport che è emblema di salubrità e purezza”.

Quindi tranquilli, le temperature sono già fresche e si preparano come noi all’arrivo della neve!!

rodano fisi
Flavio Roda Presidente FISI

Condividi l' articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu